Il contenuto di questo articolo è stato spostato vai al nuovo contenuto

I mezzi pubblici e privati che permettono di visitare la città sono veramente pratici e davvero funzionanti, motivo per il quale l’auto effettivamente risulta superflua; funzionano autobus, tram, metropolitana e battelli anche se Amsterdam si può girare per la maggior parte a piedi. Il punto dove convergono tram, autobus e metropolitana è la Centraal Station.

Presso la stazione è reperibile una cartina gratuita dei trasporti pubblici della zona centrale. I biglietti di viaggio sono in vendita presso gli sportelli della GVB che è l’organismo che gestisce i trasporti pubblici e l’Ufficio del Turismo VVV. Le sue numerose agenzie forniscono informazioni e biglietti ma questi si posso anche trovare nelle edicole, nelle tabaccherie, nei distributori automatici o si possono acquistare a bordo. I biglietti (Strippenkaart) sono validi su tutti i mezzi di trasporto.

Tram

Tra le diverse modalità per il pagamento ci sono quelle predestinate per un certo numero di Bus, quelle che vengono obliterate per determinate corse e percorsi, la città è divisa in zone e il numero di zone attraversate determina il numero di biglietti da timbrare.
E’ consigliabile l’acquisto della dagkaart, un biglietto valido uno o più giorni che va convalidato una sola volta, o ancora meglio
l’Amsterdam Pass per risparmiare anche sulle escursioni o visite ad Edifici storici, Monumenti e Musei.
La compagnia dei trasporti nazionale
GVB è sempre la stessa per tutti i tipi: tram, metropolitana, autobus.. Attenzione alle multe per chi viene sorpreso senza biglietto.

Tram: è il mezzo di trasporto pubblico più pratico e quindi più usato dagli abitanti di Amsterdam ma anche dai turisti di passaggio, sono ideali per girare la zona più centrale. I tram hanno colore vistosi e recano il numero della linea sopra la cabina del conducente. C’è solo l’imbarazzo della scelta: 17 linee sferragliano in lungo e in largo per la città, generalmente con partenza dalla stazione centrale e percorso radiale.

Autobus: gli Autobus (30 linee), più discreti del tram, circolano, soprattutto fuori dal centro, oltre la zona dei grandi canali. Per i ritardatari ci sono anche alcune corse notturne, il servizio funziona dalle 6 alle 24, mentre di notte circolano solo autobus notturni.

Taxi: i principali parcheggi dei taxi sono di fronte alla Stazione Centrale. I Taxi più rapidi viaggiano lungo i canali (Water taxi o Taxibarca), sono in servizio dalle 7 all’una di notte e trasportano al massimo 7 passeggeri. Le tariffe dei taxi di Amsterdam sono tra le più care d’Europa. Chiamare un taxi, a parte il prezzo della telefonata, non vi costerà di più che raggiungere a piedi il parcheggio di taxi più vicino.

L’auto: dissuadetevi dal guidare in città: non ci sono parcheggi gratuiti nella zona dei canali e se non acquistate un voucher per il parcheggio vi verrà bloccata l’automobile con le ganasce. È più sensato parcheggiare fuori dal centro e raggiungere la zona con i mezzi pubblici. I motociclisti possono parcheggiare sul marciapiede gratuitamente. Ad Amsterdam circolano 550.000 biciclette e questo è senz’altro il modo ideale per spostarsi.

Tram

Link: