Amsterdam è davvero una città piena di sorprese e, riuscire a visitarla in questo periodo, è una fortuna per chiunque riesca ad arrivare lì. Infatti, nel mese di aprile, ci sono numerose mostre aperte e disponibili che vale la pena visitare nei fantastici musei di Amsterdam.

Nello scenario in cui sono fioriscono i tulipani e, soprattutto con un clima mite e non particolarmente freddo, ad Amsterdam è possibile farsi una bella scorpacciata di cultura, con delle mostre temporanee che vengono allestite proprio in questo periodo.

In primis, in questo periodo vale la pena sicuramente andare a visitare ad Amsterdam, la mostra “Gioco come protesta”. Si tratta di una mostra che è stata allestita ad Amsterdam fino al prossimo 14 maggio ed è una dedica fatta in segno di protesta, in onore dell’artista Enrico Baj scomparso nel 2003, che è famoso soprattutto per la sua stagione di rinnovamento e bellezza.

L’evento si tiene al Museo Cobra, ovvero il museo che fonde le esposizioni di tutti i movimenti provenienti da diverse città che realizzano l’acronimo, ovvero Bruxelles, Amsterdam e Copenaghen. La mostra espone il tema del “gioco come protesta” e soprattutto, riesce a pubblicare tutti i 100 lavori dell’artista nel suo periodo maggiormente creativo.

Un’altra cosa importante è andare a visitare la mostra, partendo da questo percorso che va dall’arte nucleare, fondata proprio dall’artista Baj. E alla fine della mostra, è anche possibile visitare in esposizione l’opera dei funerali dell’anarchico Pinelli. Si tratta di un’opera d’arte di 12 metri che è stata realizzata nel 1972.

Un’altra cosa molto importante è anche sottolineare che questa mostra resterà aperta fino al 14 maggio del 2017 nel Cobra Museum of Modern Art ad Amsterdam, ed è stato possibile realizzarla grazie all’impegno di numerosi artisti, in collaborazione con la Fondazione Marconi e Luca.