Amsterdam è una delle città, nell’immaginario di tutti noi, più lasci e e permissive del globo, forse la più moderna, grazie anche al gran numero di giovani che attira sia per vacanze ma anche per soggiorni di studio e in seguito lavoro.

Grazie a tutto ciò il comune può vantare una popolazione di 851 mila abitanti secondo le ultime stime. La maggior parte si concentra nelle zone limitrofe il centro, forse la parte più nota da tutti i turisti.

Ma Amsterdam non è solo piazza Dam e canali, è anche molto altro. Per questo oggi vi parleremo dei diversi quartieri di questa splendida città.

Dovete sapere che la capitale dei Paesi Bassi è divisa da un punto di vista amministrativo in otto quartieri, ognuno dei quali ha una sua particolarità e che sicuramente vale la pena visitare.

Questi sono gli otto quartieri partendo ovviamente dal più famoso centro dove potrete scovare Piazza Dam e la Nieuwe Kerk di cui abbiamo parlato nello scorso articolo.

Segue poi Jordan ossia l’ovest e Amsterdam est. Queste due sono le migliori zone per alloggiare per rapporto qualità prezzo. Sono infatti a due passi dal centro ma il prezzo degli hotel è quasi la metà.

Segue la zona dei canali, forse la più suggestiva e caratteristica, sicuramente la più romantica, quella che nessun turista si vuole perdere per nessun motivo.

Troviamo poi la zona dei musei dove si trova il museo van Gogh e quello dedicato a Rembrandt.

Seguono infine Vondel Park, De pijp, apollolaan: questi ultimi tre quartieri sono consigliati per il pernottamento se avete un budget molto risicato: potrete facilmente trovare delle ottime offerte.

Per la notte vi consigliamo il centro: è quindi è c’è più vita! Soprattutto nel Red light district famoso per la cannabis e la prostituzione legale.