Alcolici nei paesi bassi
Se volete passare qualche giorno nei paesi bassi all’insegna del divertimento questo articolo fa proprio per voi!
Cercheremo infatti di spiegarvi tutto ciò che c’è da sapere sulla vendita di alcolici nei Paesi Bassi e in particolare nella capitale Amsterdam.
Innanzitutto vogliamo specificare che le bevande alcoliche in Olanda, così come in Italia, vengono direttamente vendute nei supermercati. Non esistono negozi a sé come per esempio in Svezia.
I supermercati che troverete vi sembreranno piccoli rispetto ai nostri; non vi è infatti nel paese la diffusione di enormi ipermercati come oggi in Italia.
I negozi sono molto diffusi e gli olandesi amano amcora molto recarsi a fare acquisti dai piccoli rivenditori.
I centri commerciali poi sono ancora pochi e solo negli ultimi anni si stanno molto sviluppando.
Ma sopo questa parentesi torniamo a trattare di alcolici.
Come abbiamo detto potrete facilmente acquistarli nei supermercati ma… Attenzione all’età!
Le bottiglie di bassa gradazione quali vino, birra e sidro sono disposti su scaffali così come avviene da noi e sono accessibili da chiunque. Ricordate però che alla cassa dovrete mostrare un documento d’identità che attesti il fatto che abbiate più di 16 anni.
Per quanto riguarda invece i superalcolici esistono nei supermercati degli spazi dedicati nei quali sono presenti degli addetti che a loro piacimento possono chiedervi di controllare il vostro documento di identità. Ovviamente dovete essere maggiorenni per potere acquistare qualche bottiglia.
Inoltre vi è anche un limite di acquisto; non si può superare un tot di bottiglie, ciò varia da alcolico ad alcolico.
Tutte queste norme sono state prese per evitare la diffusione dell’alcolismo già in età giovanile, uno dei maggiori problemi cui devono far fronte i paesi del nord europa.
Potrete quindi divertirvi a patto che abbiate con voi sempre un documento di identità!