Il Museo Van Gogh è assolutamente da visitare per chiunque decida di passare qualche giorno ad Amsterdam. Il museo raccoglie la più grande collezione di opere del celebre pittore da cui prende il nome il museo. Quest’ultimo infatti ospita più di 200 quadri, tra cui 4 delle 13 tele di grandi dimensioni, 500 tra disegni e acquarelli, oltre alla collezione del fratello minore Theo con tele e disegni di artisti francesi (Pissarro, Gauguin, Manet, Corot) e centinaia di lettere di Vincent a Theo. Le lettere scritte e firmate da Van Gogh sono conservate negli archivi del museo tuttavia visibili solo in occasione di mostre appositamente allestite.

Van Gogh

La collezione

Nella collezione emergono anche alcuni effetti personali dell’artista come una brocca donatagli dal fratello utilizzata in diverse opere. Ma anche alcuni gomitoli i lana usati per studiare i contrasti dei colori. Il museo quindi non rappresenta solamente uno spazio espositivo dedicato all’inimitabile maestro della pittura, ma uno strumento grazie al quale chi ama l’arte, ma anche curiosi, critici possono, osservando le meraviglie di Van Gogh, impararne a capire lo sviluppo e la vita, breve ma intensa e difficoltosa.

 

L’edificio del Museo

L’edificio in cui si trova il museo si erge nella zona dei musei, a poca distanza da altri due importanti musei, il Rijksmuseum e lo Stedelijk Museum. Il Van Gogh Museum è stato inaugurato nel 1973 e poi ampliato nel 1999, con la nuova ala dedicata alle mostre contemporanee.

All’interno dell’edificio si trova anche una biblioteca con più di 24.000 libri su Van Gogh e su altri artisti suoi contemporanei, un auditorium e persino una sala di lettura.

Mudeo Van Gogh

Il Van Gogh Museum si divide in tre piani. Al primo ci sono le opere di alcuni artisti dell’Ottocento a cui Van Gogh si è ispirato come Coubert e Boulanger. Il terzo piano ospita i dipinti di alcuni artisti del XIX secolo amici di Van Gogh, come Paul Gauguin e Henri de Toulouse-Lautrec. Ma anche pittori ammirati da Van Gogh come Lhermitte e Millet.

La collezione delle opere di Van Gogh è esposta al secondo piano e i dipinti sono divisi sia in ordine cronologico, sia secondo i diversi soggiorni dell’artista. Ognuno di essi rappresenta una fase del suo percorso artistico e psicologico.